Il volume non è in possesso di terzi (rivenditori, pagine web o siti specializzati) pertanto, qualsiasi forma di vendita o prenotazione, supportata da questi canali, non è garantita.
L'acquisto delle copie cartacee può avvenire solo attraverso CdA,
utilizzando il modulo sottostante, scrivendo a ac.caffedellearti@gmail.com. o consultando pagina dedicata, all'indirizzo: www.caffedellearti.net

Opera Letteraria

Premiata da: Club per l'UNESCO di Udine

Disponibile su Amazon (E-book)
download.png
RECENSIONE DI
ANTONELLA ARIETANO
Scrittrice

È una storia ben imbastita, quella dell’anziana sarta Beatrice Cecioni. Una vita trascorsa dietro le quinte, occupandosi dei costumi di scena, cucendo e dando vita ai sogni. Un’esistenza semplice, che la porta a trascorrere gli anni della sua vecchiaia in una casa di riposo per artisti, circondata da persone più o meno simpatiche, ma tutte estremamente originali.

È la stessa Bice a raccontarci ciò che accade tra le mura di Villa Margherita, osservando ciò che succede tutto intorno a lei e mettendo insieme i pezzi che le capita di raccogliere, unendoli con punti precisi e invisibili. Bice ci rende partecipi di un’opera corale, nella quale trovano spazio personaggi veri e ricchi di carattere, tra i migliori che mi sia mai capitato di incontrare fra le pagine di un libro.

Il romanzo è costituito da una serie di vicende intrecciate tra di loro, che ci permettono di conoscere i vari ospiti della prestigiosa residenza. La narrazione scorre piacevole e il lettore finisce per essere ammaliato da Bice, che spesso si rivolge direttamente a lui per coinvolgerlo nel suo racconto.

Lo stile è semplice, ma capace talvolta di indulgere in attimi particolarmente poetici e toccanti, che scaldano il cuore; si passa quindi dalla leggerezza all’ilarità, per indugiare poi nella malinconia e arrivare qualche volta a fare i conti con la paura.

È un romanzo dalle mille sfaccettature, che sarebbe sbagliato accogliere aspettandosi un contenitore di racconti distinti: Patrizia Vittoria Rossi ci offre un’opera toccante e coinvolgente, focalizzandosi su una fase della vita forse un po’ snobbata dalla letteratura moderna. Nel farlo riesce a mantenere una certa leggerezza, cosicché chi legge non si ritrova mai a disagio nel confrontarsi con quello che viene comunemente definito “l’autunno della vita”.

La trama, come dicevo, si dipana in maniera ben strutturata, mantenendo sempre una buona unicità e una struttura ben costruita pur nella sua semplicità.

Ribadisco che il pezzo forte di questo libro sono i personaggi, a cominciare dalla stessa Bice, vivace e simpatica. Non ci si ritrova confrontati con grandi colpi di scena, né con rivelazioni improvvise, anzi sarei portata a dire che il romanzo regge bene proprio in virtù della sua linearità, da non confondere con la noia: il lettore può concedersi il rilassamento di una storia aggraziata e delicata, che tuttavia non manca di un tocco frizzantino qua e là.

Sono stata catturata quasi subito dalla verve di Bice Cecioni, e non ho potuto fare a meno di leggere il “suo” libro.

Sono stata contenta di sbirciare dalle finestre di Villa Margherita, lieta di scoprire un mondo popolato da persone che hanno ancora così tanto da dire. Un romanzo che sembra sussurrare educatamente a ogni pagina “non è mai finita finché non lo decidi tu” (J-Ax, Intro, dall’album “Il bello di esser brutti”).

Antonella Arietano

PUNTASPILLI

e abiti di carta

Autore: Patrizia Vittoria Rossi

Seconda edizione: settembre 2019

ISBN: 978-88-944237-2-3

Editore: CdA – A.C. Caffè delle Arti

© Copyright 2019 Patrizia Vittoria Rossi

Tutti i diritti riservati

Prima edizione: luglio 2017

Grafica di copertina CdA Editing – Incipit Group

 

PRESENTAZIONE

 

Una raccolta di storie autunnali, così da un primo approccio si potrebbe definire “Puntaspilli e abiti di carta”,

È l’emotività a farla da padrona in un contesto in cui l’età, nonostante la sua indiscutibile valenza, passa in secondo piano.

L’autunno della vita, così, diverse volte si definisce l’anzianità, e questo potrebbe essere incontrovertibile se non fosse che l’autunno, esattamente una delle quattro stagioni che compongono un anno, non avrebbe nessun senso se privato della primavera, dell’estate o ancora, dell’inverno. È in questa ottica che Puntaspilli ha l’eleganza di uno scorrere fluido ma al contempo unico di un anno dopo l’altro. Gli ospiti di Villa Savoia sono foglie consapevoli del tempo, del suo scorrere e della grande importanza dell’essere “presenti”. Se si volesse continuare a focalizzare l’attenzione sulla stagionalità del vivere, Puntaspilli e abiti di carta, sarebbe un ottimo strumento di sovversione. L’uno dopo l’altro in quella che per convenzionalità viene definita “casa di riposo” si stancano, volutamente, a vivere un oggi senza ieri e senza domani, a progettare nuove performance, progetti e addirittura un matrimonio, perché il tempo, ora dopo ora, giorno dopo giorno, anno dopo anno, non è che un’invenzione di chi lo subisce e perché la vita è bella, sì, è bella sempre!

Bice, protagonista indiscussa, presenza discreta e al contempo necessaria, è, in questo libro, al pari di uno spiritello risoluto e creativo, poco ingombrante, che dimora in ciascun essere umano e che, assieme a lui, vive la vita assegnatagli. Sì, tutti abbiamo uno spiritello in noi, nessuno escluso. Molti, secondo la loro sensibilità, lo chiamerebbero punto di vista, saggezza o, ancora, libera interpretazione degli eventi, ironia, e in casi estremi: spirito d’adattamento. Bice, in questa storia, è una sarta di scena, una foglia d’autunno capace di svolazzare, senza sosta, da un albero all’altro, che sia per gioco o per necessità di altre foglie, rimaste in bilico tra il ramo e il vuoto.

Bice, unica possibile voce solista in questo coro, rimette ordine, sostiene, e qualche volta tiene assieme, grazie al suo lavoro di sarta, scampoli di senilità. Un puntaspilli per amico e una buona dose d’esperienza di vita saranno i suoi alleati più cari.

Gli abiti di carta sono i migliori abiti che la vita possa chiedere di indossare… anche in autunno.

Contattaci per ricevere la tua copia

Altri titoli

Vestita dal destino - libro.jpg

Al servizio della tua creatività

CdA

  • SoundCloud Icona sociale
  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • cinguettio
  • YouTube Icona sociale

3775480015

Via Guglielmo Marconi, 2 - 35030 Adro (BS)